Visualizza Feed RSS

Angolo del Dottore

Gran Turismo sta per morire?

Valuta Questa Inserzione
Sono appena terminate le conferenze più importanti dell'E3 di questo 2014 e di Gran Turismo manco l'ombra. Nessuno credo, tantomeno io mi aspettavo qualche annuncio relativo a GT (sarebbe stato stupido in quanto la conferenza era incentrata sulla next gen), ma questo fa pensare.. Tutti sanno che GT è stato, ed è tutt'ora per certi versi, il titolo su cui Sony ha sempre puntato ad occhi chiusi, non voglio definirlo "titolo di punta" perchè sarebbe stupido in quanto un gioco di auto non può diventarlo, ma sulle generazioni passate come PS1 e PS2, senza un GT credo che oggi non saremo qui a parlarne. Insomma ha fatto la storia e nessuno può negarlo.

Proprio per questo motivo, non mi capacito di come stanno trattando questo brand e soprattutto di come stanno trattando i loro fans che solo in Giappone non si contano.

Siamo vicini alla morte di GT? Che intendo con "morte" però? Non la fine della saga, questo è impossibile, ma la fine di un modo di fare le cose unico nel suo genere. L'ho sempre detto che il motivo per cui mi sono innamorato di GT è perchè va oltre il pure e semplice gioco, GT per me è un tributo al mondo delle auto. Nessun gioco di corse riporta la storia vera e completa di tutte le 1000 e passa auto presenti, GT lo fa e questo fa capire che chi l'ha sviluppato non è solo un designer, un caddista o un programmatore, ma è prima di tutto un appassionato di auto e giocare ad un gioco fatto da appassionati di auto è quanto di più si possa chiedere, se poi è pure fatto bene allora è il gioco definitivo e questa era la mia idea di Gran Turismo fino al quarto capitolo. È con il quinto che le cose sono iniziate a cambiare e sicuramenti i tempi in cui viviamo oggi rispetto a 10 anni fa (videogiochi parlando) hanno influito molto se non in toto.

È questo che mi chiedo da qualche tempo. Forse a parlare è la grande, grandissima, abnorme delusione che il sesto capitolo mi ha fatto provare, non tanto per l'aspetto tecnico, ma appunto per il modo in cui mi hanno e mi stanno ancora prendendo per i fondelli. Dove sono le decine di features nuove promesse? Una su tutte i Club, funzione che a noi di GTItalia.it rivoluzionerebbe il modo di gestire le gare, non poca cosa, e aggiungo che personalmente parlando è stata una bella mazzata questa dei Club visto che ho lavorato sodo sul forum per fare in modo che riuscissimo a integrare bene questa nuova formula di sfide contro altre community. Anche se la metteranno tra un mese per dire, sarebbe troppo tardi. Inutile dilungarmi su cosa manca e su cosa andrebbe modificato, sui ritardi delle patch e sui bug dell'online, lo sappiamo tutti e sono discorsi fatti e rifatti, parliamo invece di quello che c'è dietro a GT: il business. Si proprio cosi, la mia impressione è questa e nessuno può farmi cambiare visione delle cose perchè è cosi lampante che mi rifiuto di pensare diversamente. Già dal capitolo 5 si sentiva olezzo di "commerciale" e col 6 l'olezzo è diventato puzza. Di cosa sto parlando, be... Dal gioco stupendo che era, GT si sta trasformando esclusivamente in un mezzo commerciale, chiamatela vetrina o come vi pare, il succo è che tra il GT Academy, tra le varie presentazioni ai saloni internazionali, tra le varie partership con Nissan, Mercedes e compagnia, tra le varie collaborazioni avute con i responsabili dei circuiti (vedi Goodwood) e via dicendo, alla Polyphony si sono dimenticati che prima di tutto GT è un gioco e che se non era per i miliardi di fans in tutto il mondo, GT non sarebbe stato niente, il nulla. Di conseguenza mi aspetto che proprio questi fans vengano trattati dignitosamente.. Sto esagerando? No ragazzi no.. Io mi sento preso in giro e pure pesantemente, forse perchè in GT ho investito molto (sito, volante, postazione ecc...), forse perchè sono stato abituato troppo bene, forse perchè sono diventato grande e queste "pippe mentali" da piccolo non me le facevo riusciendo a godermi anche giochi mediocri. Si probabilmente è cosi, ma il succo non cambia in quanto un conto è sviluppare un gioco che non raggiunge le aspettative dei fans, un conto è promettere features che poi, per un motivo o per l'altro non arrivano e non arriveranno mai. Questo raga si riassume in 4 parole: "prendere per il culo" e credo che questa sia una delle cose più fastidiose di questo mondo per me e per il 99% della popolazione mondiale.

Sia chiaro, non voglio contraddirmi rispetto a quanto detto più sopra: tutte le iniziative intraprese da Polyphony che vanno oltre al puro e semplice giocare, mi piacciono moltissimo. Il fatto che un gioco riesca a far parlare di se in cosi tanti ambiti diversi mi intriga molto e da videogiocatore incallito non posso che esserne contento, ma quando tutto ciò diviene più importante rispetto ad una cavolo di patch, allora mi si avvelena il sangue. Ogni volta che leggo una news di GT sul rilascio di una nuova Vision mi sale il veleno... Vision si, patch no... Non ci voglio credere.

Non mi capacito di come stanno trattando questo brand. I problemi ci sono, nonostante ciò hanno milioni di player fedeli che giocano tutti i giorni. Detto questo, solo io al posto di Kazunori Yamauchi mi sentirei in estremo dovere di fare almeno qualche comunicazione o aggiornare la community sullo stato delle cose? E invece silenzio totale, le uniche comunicazioni che arrivano sono quelle delle vision-bat-mobili-gt. Inizio a odiare queste Vision, giuro...

Ecco... La mia impressione quindi è questa. Se GT continuerà su questa strada, per me è un brand morto, ecco perchè ho intitolato cosi l'articolo e non perchè credo che si interrompa col 6 o al massimo col 7. E tenete in considerazione che non ho nemmeno parlato della concorrenza, altro fattore da tenere in altissima considerazione viste le prossime uscite di giochi di questa categoria, giochi che già dalle anteprime e dalle features promesse, sono anni luce avanti a GT.

Concludo parlando brevemente di quello che mi aspetto dal futuro di PS e GT, ossia tutto e niente. Non so proprio cosa immaginarmi, da una parte penso alle enormi possibilità che avranno i ragazzi della PD lavorando su un hardware come quello della PS4, dall'altro penso a quanta strada faranno titoli come Asetto Corsa, C.A.R.S. e rFactor (ne dimentico uno.. non mi viene) che già oggi sembrano essere i titoli definitivi da giocare e che non dimentichiamo, prima o poi, alcuni di loro, approderanno anche su console.
La butto li: se il concept su cui lavorare rimarrà lo stesso di ora in casa Polyphpny, ho grossissimi dubbi che GT7 farà il botto. C'è bisogno di un cambio di rotta indirizzato soiprattutto verso il multiplayer. Questo vorrebbe dire abbandonare un po' quello che è sempre stato GT e la sua filosofia, ma cazzo il mondo va avanti e le cose cambiano, il Kaz che è giapponese dovrebbe saperlo...
Tag: gt5, gt6, gt7, ps3, ps4 Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Videogames ,‎ Gran Turismo

Commenti

  1. L'avatar di BrubbyBu
    Amen.
  2. L'avatar di Mahem
    Credo che sia tutta una spirale di decadenza, caro Haz, che alla fine si ripercuote su tutti i fronti. Detto così suona come il solito commento del cavolo, parole al vento, ma non è così: da una parte siamo (e azzardo anche un VOGLIAMO ESSERE) sempre più viziati, trainati da un progresso tecnologico senza eguali nella storia come velocità, dove internet ha travolto il mondo delle console e dei giochi in generale costringendo ad un radicale cambiamento che non tutti hanno saputo cogliere nel modo più giusto (qui però parlo di chi produce, non di chi acquista).
    Dall'altro le disuguaglianze sociali aumentano, la povertà con esse, e non devo aggiungere altro visto il paese in cui viviamo, dove non siamo ancora alla frutta ma di sicuro il secondo l'abbiamo superato da un pezzo. Siamo sempre più tirati e così anche più facili allo scazzo, nel frattempo poi cresciamo quindi la nostra vita e le nostre esigenze mutano.
    In un background siffatto, a meno di non avere finanze e investimenti alle spalle di uno spessore più che rilevante, diventa complesso star dietro alle esigenze di un'utenza sempre più... esigente.
    I casini successi in giappone, la crisi della Sony, i radicali squilibri nell'economia mondiale, tutti fenomeni che portano sempre più le aziende a seguire un modello che sia puramente incentrato sul business, o meglio sul portare a casa i dindini, che sono l'unico motore che li sostiene, senza di essi non potrebbero campare e se non trovano il modo di aumentare il fatturato non si possono evolvere.

    Finora il progetto GT è sempre stato un crescendo, favorito dal benessere economico di qualche decennio fa. Ora che le cose si fanno più buie, devono trovare altri escamotage per recuperare altri soldi, allora perché non far diventare il gioco una vetrina per un mercato che di per sè ha perso parecchio come quello automobilistico? Bella l'idea ma se deve trascurare poi i dettagli fondamentali... diventa una presa in giro.
    Ma forse credono che senza di noi possano campare lo stesso... o sono così patriottici da sbattersene del resto del mondo e coccolare solo i loro, sarebbe tipico dei giapponesi

    Distrugge anche me, che rivivo ancora i sogni dei primi GT, ma che dico anche solo del terzo o quarto capitolo, quando ancora non c'era l'online e i confronti te li facevi con gli amici di persona sui tempi o si giocava a schermo condiviso... ma ormai il mondo è cambiato, è diverso, sarà difficile tornare come prima, spero solo che insieme a questa necessità/desiderio da parte della PD possa venir fuori anche qualche bella idea, e che l'annuncio mancato sia solo sintomo di un periodo di transizione, dove si stanno riassettando per capire fin dove si possono spingere per il settimo capitolo nonostante siano ancora avviluppati al sesto.

    Nel frattempo però condivido che LA DEVONO SMETTERE DI PROMETTERE E POI NON MANTENERE!
    A volte il silenzio è meglio di mille parole.