Lista Tag Utente

Grazie Grazie:  0
Mi piace Mi piace:  0
Non mi piace Non mi piace:  0
Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    STAFF L'avatar di GTItalia.it
    Info Utente + Award e AchievementsTag + Mi PiaceActivity StatsInfo Pilota
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    437

    GESTIONE DEI SORPASSI E DEI DOPPIATI

    SORPASSI

    Difesa

    Il pilota che difende la sua posizione sul rettilineo e prima di una zona di frenata, ha a disposizione un solo cambio di traiettoria utile per ostacolare gli avversari che si avvicinano in scia. Per ovvi motivi, manovre di questo tipo sono vietate quando le vetture che seguono sono ormai all’altezza dei nostri sportelli.

    In questo caso, nonostante i tentativi di "chiudere la porta" agli avvesari, chi precede deve effettuare la curva in modo da lasciare spazio a sufficenza alle vetture affiancate. Per questo ci vengono in aiuto i "Segnalatori di Prossimità" di GT6, che appunto ci segnalano con delle frecce la presenza di auto avversarie affiancate alla nostra. La regola appena descritta è valida anche per le auto inseguitrici.

    Ricapitolando, il pilota in movimento verso la traiettoria ideale di percorrenza, avendo in precedenza difeso la propria posizione, deve lasciare almeno la larghezza di una vettura tra la propria auto e il bordo della pista mentre si avvicina alla curva.


    Manovra di sorpasso


    L'affiancamento è valido sempre e comunque quando il pilota che va ad affiancare è più veloce di quello affiancato e non vengono effettuate manovre irregolari (cfr tagli del tracciato) per eseguirlo.
    Nel momento in cui si viene affiancati si è tenuti a lasciare lo spazio necessario all'avversario per rimanere nei limiti della pista, senza costringere l'avversario al di fuori del tracciato.

    La staccata invece viene gestita differentemente. E' palese che l'affiancamento non può avvenire all'ultimo momento in questo caso.

    Il pilota che attacca deve desistere quando

    • Il pilota da superare ha già inserito la vettura verso il punto di corda


    • Non si è chiaramente fatto vedere affiancando il pilota PRIMA dell'inizio della corda.

    N.B: Con affiancamento si intende auto che sta attaccando almeno al pari di quella che è attacata.


    Sponda

    Eventuali contatti leggeri e che avvengono durante le manovre di affiancamento sono tollerate a meno che esse non si traducano nei cosiddetti "sorpassi di sponda" dove un’auto si appoggia letteralmente ad un’altra per curvare più facilmente producendo anche l’effetto di spingere l’avversario all’esterno della curva. Tenere a mente che a seconda del tipo di gara, lo stesso contatto può avere pesi diversi. Facendo un esempio veloce, in una gara monomarca di media categoria a bordo di Abarth Punto, le sportellate sono tollerate, mentre non lo sono in gare di categoria superiore a bordo di Lamborghini e Ferrari.


    Fairplay

    In caso di sorpasso irregolare (senza danni) è possibile alzare il piede e cedere la posizione guadagnata in modo irregolare senza incorrere in penalità postgara. Negli episodi più gravi, l’atto di cedere la posizione non verrà considerato in quanto la quantificazione del danno non potrà mai eguagliare il gesto di fairplay.


    DOPPIAGGI

    Il doppiaggio è una fase molto delicata della gara, quindi al fine di evitare incomprensioni tra chi doppia e il doppiato, è meglio usare alcuni accorgimenti.

    Per il Pilota Doppiato


    • Il Pilota che sta per essere doppiato deve fare la massima attenzione a non ostacolare la fase di doppiaggio e alla prima occasione utile, lasciare strada rimanendo nella propria traiettoria e decelerando quel che basta per far capire all'avversario in quale lato della pista si intende farlo passare.


    • Nel caso in cui il Pilota doppiato risulta più veloce di un pilota a pieni giri, allora può tentare di sdoppiarsi. Lo sdoppiaggio deve avvenire in totale sicurezza e valgono gli stessi accorgimenti della fase di doppiaggio e dei sorpassi in generale.

    Per il Pilota che Doppia


    • Il Pilota che effettua un doppiaggio non può pretendere che l'avversario gli lasci strada subito. Va ricordato che anche il Pilota doppiato sta lottando per guadagnare una posizione.
    • Il doppiaggio deve comunque avvenire in modo rapido, sfruttando il primo rettilineo utile a disposizione (per esempio, in un tratto di pista pieno di curve si consiglia di attendere qualche secondo). Solo in questo caso il Pilota a pieni giri può segnalare a chi precede l'intenzione di sorpassare con i lampeggi dei fari e con il clacson, ma senza esagerare. Quest'ultimo punto è molto importante e la regola va rispettata con attenzione, in quanto, trattandosi di un gioco, spesso non è immediatamente chiaro se il Pilota che ci sta seguendo è un diretto avversario o no, quindi ribadiamo che le segnalazioni con luci e clacson sono permesse solo nel caso di manovre di doppiaggio.

    Ultima modifica di ondaquadra; 01-09-18 alle 20:48 Motivo: Sistemato layout

  2. #2
    STAFF L'avatar di GTItalia.it
    Info Utente + Award e AchievementsTag + Mi PiaceActivity StatsInfo Pilota
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    437
    L'Arte del Sorpasso


    La Difesa

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
GESTIONE DEI SORPASSI E DEI DOPPIATI